Come scegliere il tuo slip.

Quando cala la notte
7 Giugno, 2016
Slip invisibile
12 Luglio, 2016

Come scegliere lo slip da donna più adatto a una serata romantica

Sembra una scelta scontata, perché si tratta di un indumento a cui si è avvezze fin dalla più tenera età, ma siete sicure di saper scegliere quello che vi valorizza di più in ogni occasione?

Aldilà dello slip che indossate ogni giorno sotto i jeans e che deve essere soprattutto comodo e traspirante (senza mai dimenticare l’estetica, anche se è “for your eyes only”), ci sono occasioni in cui le mutandine non restano nascoste sotto i pantaloni, le gonne o i vestiti, ma devono essere sexy e fashion, perché le mostrerete al vostro compagno, per una notte indimenticabile.

Allora, una volta deciso l’abbigliamento per il grande momento, non bisognerà assolutamente trascurare quello che non si vede a prima vista.

La scelta più sexy sarebbe quella di trovare un intimo che fosse coordinato o abbinato col vestito. Ricordiamo, poi, che anche se non rimarrà solo a vostro esclusivo beneficio, è bene che lo slip, come il reggiseno, non si vedano sotto il vestito (quindi, niente cuciture sotto abiti aderenti), perché non sarebbe molto “di classe”, né così eccitante.

La scelta varia soprattutto tra tessuto e tipologia.

Per il tessuto, sicuramente un’occasione del genere potrebbe meritare seta o pizzo.

Per quanto riguarda la foggia, invece, la scelta si fa più difficile.

Qualcosa che si accordi con l’abbigliamento è necessario non solo per via del colore (slip nero sotto pantalone bianco, proprio no), ma soprattutto in virtù di quell’effetto a scomparsa che ogni intimo dovrebbe avere.

Ve diamo qualche esempio.

La vita bassa è una scelta azzeccata se si hanno pantaloni, anche loro a vita bassa. Vi ricordiamo, aprendo una breve parentesi, che il buongusto va sempre preservato, per cui il tanga o il perizoma che fuoriescono quando vi piegate, mentre indossate i sopracitati pantaloni, non sono né belli, né sexy, ma solo volgari.

Tanga e perizoma, con la loro sgambatura e le natiche non coperte aiutano molto con vestiti attillati in generale, siano essi pantaloni, gonne o abiti. Anche la brasiliana sortisce un effetto simile, anche se, a differenza dei primi due, copre parzialmente le natiche, quindi dovete fare delle prove per verificare quanto si veda sotto i vestiti.

Per chi non ama avere “fili” in mezzo alle natiche, le culotte sono la scelta giusta: questo slip copre fianchi e sedere e si mimetizza bene sotto qualsiasi abbigliamento.

Per la guepiere, sicuramente molto sexy, bisogna fare attenzione a quanto possa essere invisibile con il suo bustino chiuso e rigido, mentre per i reggicalze, da sempre ben mimetizzabili all’altezza delle cosce, non ci sono problemi.

Ovviamente, la prima persona che dovete soddisfare siete voi stesse, per cui cercate di scegliere sempre qualcosa che vi faccia sentire a vostro agio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *